Conferenza Introduttiva alla Meditazione OnLine

In questo periodo di limitata mobilità sarà possibile assistere alle conferenze introduttive alla Meditazione Trascendentale direttamente OnLine. 

Giorgio Dante: L'incontro tra Arte e Meditazione Trascendentale

Ha esposto in Europa e negli USA, le sue opere sono presenti nelle più importanti collezioni d’arte internazionali, private e istituzionali. In questa breve intervista ci ha raccontato come la Meditazione Trascendentale può essere un valido strumento per espandere la coscienza e migliorare la propria arte.

Ciao Giorgio, ti va di presentati?

Con piacere! Sono un pittore italiano, nello specifico un pittore figurativo.
Il mio stile pittorico si fonda tecnicamente sui metodi dei Maestri del passato, in particolare gli esponenti dell’Accademismo ottocentesco; mentre la mia linea poetica, più contemporanea, tratta, tramite i simboli, tematiche atemporali, da sempre legate all’uomo e alla sua interiorità.

Come e quando ti sei avvicinato alla Meditazione Trascendentale?

Mi sono incuriosito dopo aver visto un’intervista televisiva a David Lynch. Avendo già appreso in passato alcune nozioni sulla meccanica quantistica, ho trovato molto interessante la spiegazione del regista sul “come” una semplice tecnica mentale potesse sintonizzare il cervello con la sorgente del pensiero, o campo unificato.

A quel punto, circa un paio di anni fa, ho partecipato ad una conferenza introduttiva per poi apprendere la tecnica.

C’è un motivo particolare che ti ha spinto a provare questa tecnica?

Più di uno. Innanzitutto sentivo la necessità, in quanto artista, di accedere a delle dimensioni creative più profonde. Inoltre, in altre occasioni passate, ho avuto la fortuna di sperimentare per brevi attimi un piacevole silenzio interiore. Da questa particolare circostanza scaturiscono innumerevoli benefici, non solo sul piano del pensiero, ma anche della salute e del benessere.

Quindi, ho sentito la necessità di apprendere una tecnica strutturata, che mi permettesse di raggiungere questo stato di pace interiore intenzionalmente e non in modo casuale.
Infine, un’altra motivazione che mi ha spinto a provare questo metodo è il fatto che Maharishi fosse un fisico e quindi la sua tecnica basata su evidenze scientifiche.

Questo particolare connubio risuonava con la mia visione pragmatica della spiritualità. Infatti, anche se sono un artista, il mio approccio al “trascendente” è sempre stato di tipo scientifico.

Come mai proprio la Meditazione Trascendentale? Hai praticato altre tecniche in passato?

Si, ho sperimentato altri metodi, ma la Meditazione Trascendentale è senz’altro la più adatta alla mia natura e al mio stile di vita. Non mi dilungherò a descrivere o comparare la MT con altre (peraltro validissime) esperienze. Quello che però vorrei specificare è che la MT agisce creando coerenza: in se stessi, ma anche con gli altri e con l’ambiente circostante.

Questo aspetto, sperimentato ripetutamente, mi ha permesso una maggiore e più empatica comprensione della natura umana, nonché della mia personale esperienza in ogni ambito della vita.

Quali benefici hai trovato nella tua vita personale, nella tua vita professionale da artista e sulla tua creatività?

Quando attraversi il subconscio in maniera consapevole, vigile, immergendoti fino alla sorgente del pensiero, una volta “tornato a galla”, non solo sai chi sei realmente, ma “senti” cosa sei.

In ambito creativo, questo particolare stato, porta l’artista ad un approccio capovolto rispetto a quello convenzionale: smetti di cercare delle idee, ma cominci a vederle intorno a te, già esistenti, con una loro particolare identità.

Poi le assembli, seguendo nuovamente il principio della coerenza, e crei la tua opera d’arte. Quello che ho potuto constatare è che, come in ogni pratica, la MT permette di ottenere i migliori risultati con la costanza, esattamente come in palestra o con la pittura.

Quando ho iniziato a meditare ho notato delle differenze immediate: più energia, meno stress, più efficacia nelle azioni quotidiane, maggiore presenza, in particolare con gli altri.

Ma quello che mi sta sorprendendo negli ultimi mesi è che la MT sta lavorando ancora più in profondità nel mio essere, destrutturando dall’interno delle convinzioni radicate, che razionalmente non avrei mai messo in discussione.

"Quando cominci a sentire più benessere, grazie alla coerenza con la vita, ciò che rimane incoerente risalta come una fastidiosa nota stonata e capisci subito cosa sostituire; vedi immediatamente la soluzione, talvolta addirittura prima di porti il problema".

La consiglieresti ad altri artisti?

Assolutamente sì! Ogni artista sa che ha un tempo limitato nella propria esistenza per creare opere d’arte uniche, da lasciare su questo piano. Ricordiamo, per esempio la longevità di Tiziano, ma anche la breve vita di Raffaello.

Per tale ragione, il massimo sviluppo del proprio talento e del proprio potenziale umano, anche attraverso la meditazione, sono dei fattori determinanti nel periodo di attività artistica a disposizione. Inoltre:

"Un artista che pratica la Meditazione Trascendentale possiede un valido strumento per espandere la propria coscienza e quindi trasmettere, tramite la propria opera, visioni che influenzano il subconscio di chi le osserva".

Questo avviene, nel simbolismo della mia pittura, mediante degli archetipi ricorrenti che, seguendo i principi filosofici di Carl Jung, sono impressi nell’inconscio collettivo: una dimensione profonda, peraltro attraversata durante la Meditazione Trascendentale.

Tramite il linguaggio figurativo classico, che già di per sé rispetta dei canoni tecnici coerenti, dipingo le mie opere nella costante ricerca dell’armonia con i moti evolutivi dell’energia universale. Mediante tali visioni ideali desidero ispirare e sensibilizzare il pubblico verso paradigmi esistenziali più elevati.

Testimonianze

Scopri cosa dicono le persone di successo che praticano la MT

Leggi tra le varie testimonianze di produttori, attori, cantanti, conduttori televisivi ma anche di ministri e presidenti di nazioni che portano la loro testimonianza positiva sulla pratica della Meditazione Trascendentale.
Cameron Diaz
Attrice
Clint Eastwood
Attore, regista e produttore cinematografico
David Lynch
Regista
Dilma Rousseff
Politica ed economista
Dr. Oz
Chirurgo
Ellen Degeneres
Attrice e conduttrice televisiva
George Lucas
Regista e produttore cinematografico
Jerry Seinfeld
Attore e produttore televisivo
Jim Carrey
Attore e produttore
Katy Perry
Cantante
Liv Tyler
Attrice
Martin Scorcese
Regista e produttore cinematografico
Moby
Musicista
Nicole Kidman
Attrice e produttrice
Oprah Winfrey
Conduttrice e autrice televisiva
Paul McCartney
Cantautore e produttore discografico
Raquel Zimmerman
Supermodella
Rupert Murdoch
Editore, imprenditore e produttore televisivo
Sheryl Crow
Cantante
William Hague
Politico

Hai 1 ora per scoprire come tutto possa cambiare?

Trova il Centro più Vicino

Il primo passo per imparare la Meditazione Trascendentale è semplicemente quello di

partecipare a una conferenza introduttiva gratuita. Le conferenze vengono organizzate in tutt'Italia su base regolare.

Durante queste conferenze scoprirai come funziona effettivamente la tecnica della Meditazione Trascendentale e quali sono i passi per impararla. Troverai anche risposta alle tue domande a riguardo, e tutte le informazioni utili per poter accedere al vero e proprio apprendimento della tecnica.

Per l'Individuo


* Disconoscimento: non si dovrebbe mai interrompere un trattamento convenzionale senza consultare il proprio medico. Inoltre, nessun risultato può essere garantito in quanto i singoli risultati possono variare. Ad esempio, la regolarità nella pratica della MT, dopo aver frequentato il corso di apprendimento, influenza gli effetti.

© Associazione Meditazione Trascendentale Maharishi (AMTM).
Sede legale: viale dell’Industria 45 – 37042 Caldiero (VR) - Sede operativa: Vocabolo Pianatonda 117 – 05023 Baschi (TR).

Privacy & Cookies - Credits